Cos'è lo Squonk ed il Bottom Feeder (Bf) svapare

Coloro che iniziano a svapare, molto spesso si trovano a che fare con termini nuovi, come ad esempio lo Squonk ed Il Bottom Feeder. Con questo articolo cercherò di fare chiarezza in merito a questi termini, cercando di spiegare cosa sia lo Squonk ed il Bottom Feeder.

Cos’è il Bottom Feeder

Con il termine Bottom Feeder (abberviato Bf), indichiamo un sistema di alimentazione in cui andando a premere sulla boccetta contenete il liquido per lo svapo, la quale è posta all’interno della box, tale liquido andrà ad affluire direttamente all’atomizzatore.

Nel Bottom Feeder abbiamo quindi una Box Bottom Feeder ed un atomizzatore Bottom Feeder.

Box Bottom Feeder

La peculiarità di una box Bottom Feeder, è quella di presentare al suo interno la boccetta contenete il liquido per sigaretta elettronica. Tale boccetta è accoppiata ad un tubicino, il quale di fatto collega l’atomizzatore alla boccetta (vedi foto). Affinché il liquido possa giungere nell’atomizzatore, è necessario che andiamo ad esercitare con le nostre dita una pressione sulla boccetta.

Cos'è lo Squonk ed il Bottom Feeder (Bf) battery
In azzurro abbiamo la boccetta contenete il liquido da svapare. Da notare il tubicino posto al di spora della boccetta

Atomizzatore Bottom Feeder

Un atomizzatore Bottom Feeder presenta diverse caratteristiche. La prima è quella di non aver nessun serbatoio, in quanto il liquido è contenuto nella boccetta presente nella box. La seconda è quella di presentare un foro alla propria base, dove tale foro rappresenta il punto in cui il liquido riesce ad entrare nell’atomizzatore. Infatti se non ci fosse tale foro il liquido non riuscirebbe ad entrare all’interno dell’atomizzatore (vedi foto).

Notare il foro centrale che permette al liquido di affluire nell’atomizzatore. Non c’è il serbatoio.

Cos’è lo Squonk

Con il termine Squonk indichiamo l’atto di premere la boccetta presente nella box, al fine di far giungere il liquido all’interno dell’atomizzatore (vedi foto). Una volta che il liquido sarà giunto nell’atomizzatore, esso sarà assorbito dal cotone e successivamente vaporizzato nel momento in cui andremo a dare energia. Nel momento in cui il sapore inizierà a sentirsi di meno e sopratutto quando inizieremo a sentire il sapore di cotone, sara giunta l’ora di dare una “Squonkata” in modo da far arrivare ulteriore liquido all’atomizzatore per sigaretta elettronica. Nello Squonk è importante capire la giusta quantità di liquido da far affluire all’atomizzatore, infatti se facciamo affluire troppo liquido il rischio è che il liquido tenda a fuoriuscire dai fori dell’aria, mentre se immettiamo poco liquido avremo il classico sapore di cotone bruciato.

squonkare
Premendo sulla boccetta il liquido giungerà nell’atomizzatore

Pregi del Bottom Feeder

Tra i diversi pregi vi è quello di non incorrere nelle steccate, in quanto il liquido lo immettiamo noi. Un altro vantaggio lo abbiamo a livello aromatico ed in termini di praticità: infatti la resa aromatica è quella di un dripper, senza però avere la scomodità di drippare ogni determinato numero di tiri. Per concludere vi è anche il fatto che un atomizzatore Bf è molto più facile da rigenerare rispetto al classico atomizzatore in tank (vedi foto).

Cos'è lo Squonk ed il Bottom Feeder (Bf) rigenerato
Da notare la semplicità di rigenerazione

Mi auguro che questa guida su cosa sia lo Squonk ed il Bottom Feeder ti sia stata utile, volevo informarti che su Svapavone sono presenti molte recensioni di aromi, liquidi e liquidi scomposti per sigarette elettroniche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here