TIRO DI GUANCIA O TIRO DI POLMONE, QUESTO E’ IL PROBLEMA

TIRO DI GUANCIA O TIRO DI POLMONE ATOMIZZATORE DI GUANCIA ATOMIZZATORE DA POLMONE

“Tiro di guancia o tiro di polmone, questo è il problema: se sia più nobile d’animo assaporar l’aroma a gentil wattaggi, o mostrar gigantesche nubi con bollenti atomizzatori”. Bhe… se William Shakespeare fosse stato un utilizzatore di sigarette elettroniche, questa sarebbe stata l’improbabile battuta dell’Amleto versione svapatore.  

A parte gli scherzi, questo dubbio Amletico spesso sorge in coloro che hanno appena iniziato a svapare. Questo articolo non ha l’obbiettivo di stabilire se sia meglio tiro di guancia o tiro di polmone, voglio semplicemente indicare le caratteristiche e le implicazioni che comportano l’uso di un’atomizzatore per tiro di guancia e di un atomizzatore polmonare. Vorrei rivolgere questo articolo ai meno esperti che si sono appena avvicinati allo svapo, i quali non hanno le idee molto chiare e ne vorrebbero sapere di più. Ricordati che non esiste uno modalità di svapo migliore o peggiore, esiste solamente il modo di svapare che piace a te!!

Differenze tra tiro di guancia e tiro si polmone

Tiro di guancia

TIRO DI GUANCIA O TIRO DI POLMONE ATOMIZZATORE DA GUANCIA

Come è lo svapo di guancia?

Nello svapo di guancia si replica un tiro molto simile a quello di una sigaretta, infatti nel tiro di guancia il vapore della sigaretta elettronica passa prima dalla bocca e poi nei polmoni. E’ un tipo di svapo particolarmente adatto a coloro che iniziano a svapare con il fine di smettere di fumare. E’ uno svapo abbastanza delicato e rilassante, il quale si sviluppa a wattaggi bassi (al massimo poco sopra i 20 Watt) e richiede l’uso di resistenze per sigarette elettroniche con valore superiore ad 1 ohm. Per poter svapare di guancia è necessario munirsi di un apposito atomizzatore per sigaretta elettronica, detto appunto atomizzatore da guancia, il quale generalmente presenta dimensioni più ridotte rispetto ad un atomizzatore polmonare. In merito ai rigenerabili, un atomizzatore per tiro di guancia è generalmente più facile da rigenerare rispetto ad un atomizzatore da polmone per due motivi:

  • Necessità di fare solo una resistenza
  • Utilizzo di fili più sottili per fare le nostre coil

Lo spessore del filo che usiamo per fare le resistenze dei nostri atomizzatori rigenerabili è misurato in gauge. Se non sai a quanti millimetri corrisponde un determinato valore di gauge, ti consiglio di visionare questo mio articolo in cui è rappresentata la Tabella di conversione da gauge a millimeteri.

Implicazioni del tiro di guancia

Dato che lo svapo di guancia si sviluppa a potenze base, abbiamo un consumo di liquido nettamente inferiore al tiro di polmone, oltretutto è possibile abbondare in nicotina, fattore a mio parere importante nelle fasi iniziali dello svapo, in modo tale che lo smettere di fumare sia più semplice. Un ulteriore implicazione è quella di una minor spesa sul lungo periodo per i seguenti motivi:

  • minor consumo di liquido rispetto allo svapo polmonare
  • possibilità di acquistare Big Battery più piccole che sviluppano bassi wattaggi
  • maggior durata delle batterie 18650, le quali vengono sottoposte a minori cicli di ricarica nell’unità di tempo

Tiro di polmone

SVAPO DI GUANCIA O SVAPO DI POLMONE ATOMIZZATORE POLMONARE

Come è lo svapo di polmone?

Nello svapo polmonare il vapore passa direttamente nei polmoni, è un tiro arioso caratterizzato da una grande produzione di vapore. Sconsiglio lo svapo di polmone ai fumatori che si sono appena avvicinati allo svapo per smettere di fumare. E’ una modalità di svapo un pò “aggressiva ed irruenta”, la quale si sviluppa a wattaggi superiori ai 35-40 watt e richiede l’uso di resistenze inferiore ad 1 ohm. Per il tiro di polmone bisogna usare un determinato atomizzatore da svapo, detto atomizzatore per tiro di polmone, il quale ha dimensioni maggiori rispetto ad un atomizzatore per tiro di guancia. Per quanto riguarda gli atomizzatori rigenerabili, gli atomizzatori per tiro da polmone sono generalmente più complicati da rigenerare in confronto agli atomizzatori da guancia per due motivi:

  • Necessità di fare due coil
  • Utilizzo di fili più spessi per fare le resistenze dell’atomizzatore rigenerabile

Implicazioni del tiro di polmone

Il fatto che il tiro polmonare si sviluppi a wattaggi elevati, aumenta la quantità di liquido vaporizzato, ciò ha le seguenti implicazioni:

  • Maggior consumo di liquido rispetto al tiro di guancia
  • Maggior produzione di vapore
  • Possibilità di abbassare il contenuto di nicotina, la quale è una sostanza tossica
  • Maggior resa aromatica

In merito alla maggior resa aromatica, vorrei far presente che bisogna sempre considerare, che aumentando il wattaggio aumenta anche la temperatura, la quale tende ad appiattire il tutto e a ridurre la resa aromatica. Quindi devi sepere, che uno svapo a wattaggi elevati, rischia di non farti apprezzare a pieno il sapore del tuo liquido per sigarette elettroniche. Io personalmente ho trovato un wattaggio ottimale sui 50-55 watt quando svapo di polmone. Per quanto riguarda il discorso del vapore, se da una parte può essere piacevole produrre dei grandissimi nuvoloni, il rovescio di medaglia è che satura l’ambiente di vapore, situazione abbastanza spiacevole se ci troviamo in ambienti chiusi, come bar e camera da letto.

Un altra implicazione è quella di una maggior spesa sul lungo periodo per i seguenti motivi:

  • maggior consumo di liquido
  • necessità di acquistare Big Battery più grandi e potenti, le quali oltre ad assicurarci lo sviluppo di elevati wattaggi, ci devono garantire una certa autonomia di ricarica: non c’è cosa peggiore di non poter continuare a svapare perché si è scaricata la batteria.

Big Battery Svapo da polmone e Big Battery Svapo di guancia

Nel Amletico dubbio del tiro di guancia o tiro di polmone, bisogna considerare anche il tipo di Big Battery per sigaretta elettronica necessaria per tiro di guancia o tiro di polmone. Per Big Battery, chiamata anche Box per sigaretta elettronica, si intende il corpo batteria su cui è montato l’atomizzatore, la cui funzione è quella di generare l’energia necessaria per vaporizzare il liquido per sigarette elettroniche.

Big Battery da svapo di guancia

Per atomizzatori di guancia vanno bene anche batterie non molto potenti: dato che è un tipo di svapo che si sviluppa a basse potenze, vanno anche bene delle Box per sigarette elettroniche che montano una sola batteria 18650.

Big Battery per tiro da polmone

Dato che lo svapo di polmone si sviluppa a wattaggi maggiori, è necessario munirsi di Big Battery per sigarette elettroniche più potenti e che montino almeno 2 batterie 18650. In commercio esistono Box 80w che una sola batteria 18650; il grande problema però è che svapando a 80 watt, la nostra batteria si scaricherà in un batter d’occhio e non vi è cosa più frustrante di non poter continuare a svapare perché si sono scaricate le batterie. Quindi oltre alla potenza erogabile è anche importante considerare l’autonomia di ricarica della nostra Box per sigaretta elettronica.

Concludo questo mio articolo, sul tiro di guancia o tiro di polmone, proponendoti una tabella riassuntiva in cui cerco di sintetizzare le principali differenze tra lo svapo di guancia e lo svapo polmonare.

Ti ricordo che su Svapavone sono presenti diverse recensioni di liquidi per sigarette elettroniche ed aromi concentrati per lo svapo, in cui oltre ai miei pareri personali potrai trovare anche le indicazioni relative ai tempi di maturazione e percentuale di diluizione. Se non sai come si prepara un liquido per sigarette elettroniche, non ti preoccupare perché ho scritto una guida in cui ti spiego come farsi un liquido per sigarette elettroniche.

TABELLA DIFFERENZE TRA SVAPO DI GUANCIA E SVAPO DI POLMONE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here